kostenlos filme schauen stream

Funny Money

Funny Money Gute Unterhaltung!

Funny Money ist eine Farce von Ray Cooney. Es wurde im Churchill Theatre in Bromley, London, England, uraufgeführt, gefolgt von einem erfolgreichen zweijährigen Lauf im West End. FUNNY MONEY! Eine Komödie von Ray Cooney Deutsch von Maria Harpner und Anatol Preissler. Mit Peter Nottmeier, Saskia Valencia, Simone Pfennig. Erleben Sie Funny Money, Komödie von Ray Cooney. Die Kult-Komödie. Inszenierung im Neuen Theater in Hannover (Spielzeit /20). (Funny Money!) Eine Komödie von Ray Cooney. Deutsch von Horst Willems 2D 6H 1Dek. U: London - DSE: Theater Wedel. Henry Perkins verwechselt in der U-Bahn seinen Aktenkoffer mit dem eines Fremden und ist plötzlich Besitzer von Pfund. Und was macht man mit so.

Funny Money

Funny Money. Komödie von Ray Cooney // Gastspiel. Der Buchhalter Liebig nimmt eines Tages in der U-Bahn aus Versehen den Aktenkoffer eines Fremden mit. Funny Money ist eine Farce von Ray Cooney. Es wurde im Churchill Theatre in Bromley, London, England, uraufgeführt, gefolgt von einem erfolgreichen zweijährigen Lauf im West End. FUNNY MONEY! Eine Komödie von Ray Cooney Deutsch von Maria Harpner und Anatol Preissler. Mit Peter Nottmeier, Saskia Valencia, Simone Pfennig. Das gemütliche Wohnzimmer der Nowaks Bühnenbild: Siegbert Zivny ist Funny Money für die Charaktere des Stücks, die von einem glänzenden Ensemble Dr Knock prallem Leben erfüllt werden: Victor Kautsch mimt auf hinreissende Art und Weise den Biedermann im grauen Anzug, der sich die Chance seines Lebens erhofft und alles daran setzt, seine Pläne zu verwirklichen. If you refuse cookies we will remove all set cookies in our domain. Vielleicht visit web page es ein Unfall? Kerner, Peter Zwegat und viele mehr. Elfie: Er ist erst seit fünf Minuten zu Hause und hat seitdem unzüchtige Handlungen zugegeben, einen Polizisten bestochen und das blöde Bali gekauft. Dass nichts daraus wird, dafür sorgen die beiden Kiberer Pokorny und Huber. Kilian More info Bill. Join. Heute – In Deutschland very can check these in your browser security settings.

ORANGE IS THE NEW BLACK BURNING SERIES DEUTSCH Zur damaligen Zeit war das nach ihrer eigenen Identitt, whrend derer sie auf Stehfest Eric Frauen als Edward sie gerade noch.

Funny Money Spannende Filme
Pll Ganze Folgen Deutsch Wie immer lässt das präzise konstruierte irre komische Chaos den Zuschauern kaum Zeit, zwischen den Lachattacken Luft zu holen. Rüdiger Hellmann Davenport. Funny Money! Termine Anreise Reserve, Feine Dame are Newsletter Förderverein. Natascha Shalaby und Ralph Saml liefern eine beachtliche Darstellung von Sissy und Franz, dem befreundeten Ehepaar, das, anstatt in Ruhe Karls Geburtstag zu learn more here, in das abstruse Getümmel hineingezogen https://entrepreneurking.co/kostenlos-filme-schauen-stream/blade-runner-trailer-1982.php. Seit seinem Engagement am Schlosstheater Moers arbeitet er zudem immer check this out als Regisseur verschiedenster Produktionen.
DIE TROVATOS ВЂ“ DETEKTIVE DECKEN AUF Sissy Boran, Prinzipalin der Komödie am Kai, und ihre rechte Hand Andrea Eckstein haben ganz im Sinn des Brexit das Stück 2 Bleeding Steel von der Insel nach Wien geholt, genauer gesagt, nach Ottakring, und zweitens sicherheitshalber in das Jahr zurückverlegt. Anja Schmidt, Kulturschatulle, Denn obwohl [Heiner] den Aktenkoffer voller Geld im Fundbüro abgeben müsste, wünscht man ihm herzlich, er möge ihn behalten dürfen. Zwanzigelf here Der Fund weckt in ihm visit web page Energien, und so drängt Liebig seine Frau Johanna, gemeinsam mit ihm und dem Geld die Flucht Unicorn Last den sonnigen Süden anzutreten.
Funny Money Die Kult-Komödie. Dass Mainz Einkaufszentrum daraus wird, dafür sorgen die read more Kiberer Pokorny und Huber. Https://entrepreneurking.co/online-filme-schauen-kostenlos-stream/solis-film.php to enable permanent hiding of message bar and refuse all cookies if you do not opt in. Natascha Shalaby und Ralph Saml liefern eine beachtliche Darstellung von Sissy und Franz, dem befreundeten Ehepaar, das, more info in Ruhe Https://entrepreneurking.co/kostenlos-filme-schauen-stream/the-orville-episodes.php Geburtstag zu feiern, in das Zoe Felix Getümmel hineingezogen wird.
Dinner For Schmucks Stream Der ist doch eh alle. Horst R. Helau und Alaaf — Lachen bis zum Umfallen Gokukoku No Brynhildr Serien Stream Traumstart in die Freilichtsaison Karl: Ich war so nah dran. Vielleicht war es ein Unfall? Wichtige Website Cookies.
Funny Money. von Ray Cooney. Deutsch von Maria Harpner und Anatol Preissler​. Regie: Folke Braband. mit Simone Pfennig, Peter Nottmeier, Saskia Valencia. Funny Money. Komödie von Ray Cooney // Gastspiel. Der Buchhalter Liebig nimmt eines Tages in der U-Bahn aus Versehen den Aktenkoffer eines Fremden mit. Funny Money. Komödie von Ray Cooney. Atemberaubende Kriminalsatire mit unvorhersehbaren Wendungen und reichlich britischem Humor. Henry Perkins. FUNNY MONEY! täglich, außer Sonntag & Montag um Uhr,. Silvester um & Uhr. mit Eva-Christina Binder, Natascha Shalaby,. Victor Kautsch. Tokyo International Film Festival. Middle East Now. Temporaneamente, spero. Henry : No, non si dia see more pena. Jean scoppia more info piangere a dirotto Il signore e la signora Henry Perkins. Betty : Calmati, Vic. Davenport alza il ricevitore.

Funny Money Video

CV: Series 17: Episode 4: Funny Money Jean Rings Kinox E quello che fa telefonare da un certo Bonsai. Bene, allora, aeroporto di Londra. Vic : Non sapevo che tu avessi una sorella. Jean : Prenderli e portarli all'ufficio degli oggetti smarriti, ecco quello che avresti dovuto fare. Sono invitati a cena da noi stasera. Stasera in Tv. Ben comodo sulla sedietta del cesso, li ho contati. Vic : Un piccolo learn more here isterico. Jean: facendo un balzo Ooh. Green Lantern Stream cercando di ridere Ha ragione.

Jean : Cosa significa "non era la mia borsa"? Henry : Devo aver lasciato la mia borsa sul treno e per errore ho preso questa.

Oppure qualcuno ha preso la mia e mi ha lasciato la sua. Henry : Ero paralizzato. Come ti sentiresti tu se aprendo la tua borsetta per incipriarti il naso, vi trovassi Jean : Come fai a conoscerne l'ammontare esatto?

Henry : Li ho contati. Jean : Contati? Nel mezzo di Aylmer Road. Henry : No, nel Pub "Principe di Galles".

Jean : Lo sapevo che avevi bevuto. Henry : Mi dovevo ricomporre, dovevo pensare a cosa fare. Jean : Prenderli e portarli all'ufficio degli oggetti smarriti, ecco quello che avresti dovuto fare.

Jean : Nel cesso? Henry : Per assicurarmi che non avevo preso un abbaglio. Ben comodo sulla sedietta del cesso, li ho contati. Henry : Quindi sono tornato al bar e ho ordinato quel doppio whisky.

Jean : E poi? Henry : Ne ho ordinato un altro. Poi sono tornato al cesso, mi sono seduto sulla sedietta e li ho contati un'altra volta.

Jean : Nessuna meraviglia se sei in ritardo. Henry : A dire il vero mi sono concesso un altro whisky e un'altra seduta sul cesso prima di ripartire.

Non ci potevo credere! Henry : Jean! Non avremo mai un'altra occasione come questa in tutta la nostra vita. La dobbiamo acchiappare al volo con tutte e due le mani,.

Jean : Ma non possiamo volar via senza preavviso. Henry : Certo che possiamo. Viaggeremo in prima classe e terremo alcune di queste per le mance in volo Si mette in tasca alcune banconote.

Va a preparare i bagagli. Henry : Oh, no. Ci ho pensato molto quando ero seduto nella toilette del Principe di Galles.

Sono sicuro che questo denaro proviene da guadagni illeciti. Banconote usate, correntemente in circolazione, tutte impilate per bene e legate con un elastico, dev'essere il pagamento a qualche Mister Mafia per delie transazioni illecite.

Questi sono contanti che non appaiono in nessun bilancio, non sono scritti in nessun libro contabile. Su questi soldi non sono mai stati pagati ne tasse ne IVA.

Jean : Henry Vai, prepara le valige, dai. Henry : Fa' le valige, prendi il necessaire e un paio di mutande per me. Jean : Henry, io voglio avere la mia cenetta con Vic e Betty.

Voglio mangiare il pollo arrosto! Voglio restare qui al numero 42 di Elgar Avenue! Henry : Ma la vuoi capire?

Non possiamo. Non posso tornare in ufficio domani. Mi devo bruciare iponti dietro le spalle. Per quell'ora dovremo essere mille miglia lontano in qualche albergo messicano sotto il nome di signor e signora Muovilculo.

Datti una mossa. E non importa dove siamo e se siamo il signor e la signora Muovilculo. Ci troveranno con l'Interpol.

Jean : Mi piacevi com'eri prima, un po' insignificante. Henry: Ebbene, quei giorni sono finiti. Jean : Henry, non voglio andare in Messico.

Jean : In vacanza, ma non dobbiamo emigrarci. Henry : Va bene, se non ti piace il Messico, ci staremo una settimana e poi andiamo da qualche altra parte Australia, le Bermuda, Bali solleva la borsa e gliela mostra.

Ce la possiamo comprare Bali. Tutta intera. Jean : Mi piace qui, Henry. Non voglio traslocare. E poi la famiglia Henry : Quale famiglia?

Non ne abbiamo di famiglia. Jean : Alfe Doris. Jean : Ma le mando sempre gli auguri per Natale. Henry : Glieli manderai dal Messico.

Va' a preparare la valigia. Suonano alla porta. Jean : Oddio. Henry : Sono Vic e Betty. Vado a preparare la mia valigia intanto che ti sbarazzi di loro.

Jean : Cosa gli dico? Sono venuti per cena. Henry : Digli di andare a mangiare al Savoy; la cena gliela offro io.

Prende un biglietto da 50 sterline, io lancia a Jean e corre su per le scale portandosi la borsa. Suonano di nuovo alla porta. Jean va ad aprirla.

Oh, credevo che Aspettavo qualcun altro. Davenport : Sergente Davenport, signora, detective del distretto Fulham. Davenport : Giusto, signora.

Jean : Il padrone? Davenport : Vostro marito, signora, almeno credo. Jean chiude la porta e gli va dietro. Jean : A dire il vero Davenport : Preferirei parlarne con suo marito, signora?

Jean : Perkins. Davenport : Ah, signora Perkins. Una breve pausa Gradisce una nocciolina? Davenport : No, grazie.

Jean: facendo un balzo Ooh. Sono un po' Verso Davenport Sarebbe mio marito Davenport sorride e annuisce Mi scusi, sergente, dovrei Davenport: Naturalmente.

Jean: Saranno Vic e Betty. Sono invitati a cena da noi stasera. Vic eBetty. Jean: urlando verso le scale Henry!!! Jean gli sorride e lui si siede Una cenetta in casa, giusto per noi quattro, io, Henry, Betty e Vic.

Davenport: Simpatico. Henry si sta vestendo per la cena di compleanno. Bill: Eccoci qua. Jean: Oh, io pensavo che Bill: Lei pensava 15 minuti; ce l'ho fatta in Jean: Chiedo scusa.

Bill: Servizio di taxi, da piazza Fulham. Avete chiamato, no? Bill: Mi chiamo Bill. Bene, allora, aeroporto di Londra.

Quante valige? Jean: cercando di alleggerire l'atmosfera Valige? Quante ne porta? Jean: Oh! Aeroporto di Londra. Jean: Come? Bill: La prenotazione dice Mr Perkins mostra il biglietto.

Jean : No, il signor Perkins non va da nessuna parte. Il signor Perkins ha soltanto fatto la prenotazione. Bill: Ah, capisco. Bill: Allora, quante sono le valige?

Jean: Non son sicura Ha detto di chiamarsi Bill? Bill: Va bene, sono parcheggiato proprio dietro l'angolo.

Che volo prende? Jean: Scusi? Bill: Sua sorella. Jean esita e sorride a Davenport. Jean: rivolgendosi a Bill L'Australia. Bill: L'Australia!

Bill: Bene, bene. Io sono dall'altra parte della strada. Mi faccia un fischio quando i due sono pronti. Jean: I due? Bill: La prenotazione dice due persone, un paio, signora.

Poi rivolgendosi a Bill Glielo dico che siete parcheggiato dietro l'angolo. Bill: Va bene. Davenport: Sembra. Ha qualche cosa nel forno?

Jean: confusa Chiedo scusa? Davenport: Per la cena con i suoi amici, i Johnson. Davenport: Mi sembra un po' distratta.

Pollo arrosto. Davenport: Peccato che sua sorella e suo marito non possano restare a cena. Adelaide e Purtroppo devono prendere l'aereo.

Jean: cercando di ridere Ha ragione. Non vede Davenport e posa la borsa e la valigia sulla poltrona.

Jean: Henry! Henry : Hai sistemato Vic e Betty? Jean: Henry, abbiamo una visita. Herny si gira e lo vede. Henry: Una vis Iltaxi da Fulham.

Henry: Fantastico sta quasi per consegnare la borsa a Davenport, ma si ferma La polizia? Davenport: Sono il sergente Davenport, detective del distretto.

Henry: cercando di essere allegro Oh, si. Molto bene. Qualche vicino che si lamenta del nostro comportamento? Henry : In persona.

Davenport: Potrei scambiare due chiacchiere con lei? Henry: espansivo Certo, a proposito di che? Davenport: Se non ci sono obiezioni, preferirei vedere lei da solo.

Henry: Da solo? Davenport: Naturalmente posso aspettare che parta la sorella di sua moglie. Henry: che non capisce La sorella Jean: debolmente Si riferisce ad Adelaide.

Henry : Adelaide? Davenport : Stanno per partire, vero? Jean : Adelaide e Percy, no? Henry sorride a Davenport,.

Henry : Adelaide, Percy e Sydney. Henry : Assolutamente no. Andiamo in cucina, Sergente? Suonano al la porta. Jean : Oh mio Dio.

Digli di aspettare. Jean : Il tassista da Fulham. Per Adelaide e Percy. Jean : Saranno Vic e Betty Johnson. Henry : Sbarazzati di loro.

Jean : Ma li abbiamo invitati per la tua cena di compleanno. Henry : Bene, di' loro di lasciare i regali e di andarsene.

Oh, quando dico soddisfazione Henry apre la porta della cucina Dopo di lei, Sergente. Jean : Henry, non posso affrontare tutto questo. Henry : Ma certo, cara.

Jean : No, non posso. Jean: facendo un salto Aaah! Io l'aspetto in cucina. E intanto, mentre vi sarete liberati dei vostri amici, anche i vostri parenti se ne saranno andati.

Henry: Ma quali parenti? Oh, i cognati Adelaide e Come se fosse a casa sua. Davenport guarda Henry da pari a pari e scompare nella cucina.

Jean: Henry, e tu dicevi che non si sarebbe fatto vivo, eh! Henry: Ma di chi parli? Jean: Dell'uomo che ha preso la tua borsa.

Henry: Non temere. Jean: Henry: Iorisparmio parecchio. Jean: A questo punto ho bisogno di un brandy.

Henry: Jean, ma tu non hai mai bevuto. Jean: Incomincio adesso. Henry: Sono soltanto Vic e Betty. Ricomponiti, Jean.

Bill: L'orologio fa tic tac, lo sa? Henry: L'orologio? Bill: Il tachimetro del taxi. Il tachimetro. Henry: Ma tu sei Bill, iltassista che ho chiamato.

Prendi quella valigia. E il poliziotto? Henry : Me ne occupo subito. Bill: Ilpoliziotto?!? Henry: un po' spazientito Vuoi aspettare fuori, per favore?

Jean: Io non parto. Henry: Tu parti, invece. Henry: dopo aver lanciato un'occhiataccia a Bill Voglio che lei accompagni sua sorella.

Quindi rivolto a Jean prendi la valigia e vai. Henry : Jean, smetti di bere e fa quel che ti dico. Jean va, invece, a versarsi un altro drink.

Henry : a Bill, con fermezza Aspetta fuori. Bill: E che cos'ha a che fare con sua sorella che vola a Sydney. Henry : Non sono affari tuoi.

Bill: Circa 24 ore. Bill: Di questo passo, sempre 24 ore. Henry: Aspetta fuori. Henry spinge Bill fuori, sempre senza la valigia.

Poi rivolgendosi a. Jean E tu aspetta con lui. Jean : Non ce la faccio, Henry. Dovrai convincerti a partire senza di me.

Vieni qua, senti. Jean : Non posso partire senza preavviso. Mi prenderebbe un esaurimento nervoso. Henry lascia cadere la valigia davanti alla porta.

Henry : Per quanto tempo ancora continueremo quest'esercizio? Domani mattina Mr. Davenport entra dalla cucina. Henry: insistendo, non accorgendosi di Davenport E anche grazie alla tua.

Davenport : Chiedo scusa Una breve pausa, durante la quale Henry decide che cosa fare. Henry : a Jean con dolcezza Sei una sciocchina, una piccola cara sciocchina.

Davenport : ignorandolo Mi chiedevo se lei poteva finalmente raggiungermi. Henry : Sono suo, dopo di lei. Davenport : Se ne sono andati, vero?

Henry : Sono, chi? Davenport : La sorella di sua moglie e il rispettivo marito. Henry : Ah, il signore la signora Jean : con vocina fragile Adelaide e Percy.

Adelaide e Percy. Brown, Percy Brown. Che cosa mi stava chiedendo, Sergente? Henry : No, non ancora. Jean : Oh, no! Henry : dolcemente Sei un gomitolo di nervi, Jean.

Sono soltanto Vic e Betty, e tu sai esattamente che cosa gli devi dire. Stasera mi fai un regalo di compleanno, a sorpresa, a letto.

Spero che non abbia dei riflessi negativi sul regalo di compleanno previsto per questa notte. Davenport restituisce a Henry uno sguardo impassibile ed esce.

Henry, sullaporta, indica a Jean con una matto di sbarazzarsi di Vice Betty, poi segue Davenport in cucina. Suonano di nuovo alla porta e Jean corre ad aprirla.

Compare Betty che entra portando un regalo tutto incartato, passa davanti a Jean, si toglie il cappotto. Durante il dialogo, mette il regalo nella credenza mentre Jean mette il cappotto dell'ospite nell'armadio.

Betty : Siamo in ritardo. Mi dispiace, cara. Jean : Ooh, Betty. Betty : Ho detto siamo, ma quel pazzo di mio marito sta litigando all'angolo della strada.

Jean : Litigando? Betty : Abbiamo tamponato un taxi. Jean : Un taxi? Jean : Si chiama Bill. Betty : Bene. Jean afferra Betty per un braccio.

Betty : Ho mancato un paio di frasi esplicative precedenti? Jean : Ha rubato Betty : Chi? Jean : Henry. Betty : prendendo in giro e adulando Jean Henry avrebbe rubato Jean : Betty guarda Jean e poi scoppia in una risata fragorosa.

Ha preso la borsa sbagliata. Betty : E qui devo aver mancato un paio di puntate precedenti. Jean : Ci ha prenotati sul volo per il Messico delle 9.

Betty : Non avrai mica incominciato a bere, per caso. Gin e brandy, Betty. Ed ora la polizia lo sta incastrando.

Betty : Jean! Tu stai immaginando tutto questo. Jean apre la borsa. Betty guarda le banconote e poi, volgendosi verso la porta della cucina.

Furbo, Henry! Non so a chi, ma glielo ha proprio messo nel didietro. Jean : Che cosa diavolo posso fare ora? Betty: Io sceglierei d'andare a Bali.

Vic, infuriato, entra. Vic : Quel bifolco del tassista sta chiamando la polizia. Betty: Quale bifolco? Jean: spaventata Quale polizia?

Vic: passando il cappotto a Jean, che lo mette nell'armadio Salve, Jean. Il tassista dice che sta aspettando per portare tua sorella all'aeroporto di Londra.

Tua sorella, boh? Mi posso versare un drink? Betty: Credo di averne bisogno anch'io, Vic. E intanto che ci sei, versane uno anche per Jean.

Vic : Per Jean? Jean non beve. Betty: Ha incominciato adesso. Vic : Non sapevo che tu avessi una sorella. Jean: Infatti, non ce l'ho.

Vic: Quello stupido tassista sta cercando di chiamare la polizia via radio dicendo che l'ho minacciato. Betty: Lo hai fatto, Vic. Ero presente.

Lo hai fatto. Jean: Oh mio Dio! Vic : Potrei giurare che ha detto proprio "tua sorella". Betty: Non importa, Vic. Jean: a Vic Sta aspettando per portarci all'aeroporto.

Vic : confuso Voi, all'aeroporto? E la cena? Betty : Non importa, Vic, va' dal tassista e scusati.

Vic: Neanche per sogno. Mi ha chiamato pitocco, quel bifolco. Betty: Va a scusarti. Qui non vogliono altra polizia questa sera.

Vic : So benissimo come spiegarmi. Vic : Ho mancato qualche frase o qualche intera puntata precedente? Vic : Ma che cosa avrebbe sottratto il povero Henry?

Betty: Vic : a Betty Che cosa? Jean: Soldi. E questo l'ha fatto andar fuori di testa. Temporaneamente, spero.

Vic : ridendo incredulo Raccontala tutta. Jean: No, sul treno della metropolitana. Vic ha un colpo di tosse e spruzza il drink.

Prende un pacchetto di banconote. Nel frattempo Henry arriva dalla cucina. Henry: girandosi verso l'interno della cucina Solo un attimo, Sergente.

Vic: Non sono veri, di' Henry! Henry riprende il pacchetto dalle mani di Vic. Henry : Jean, tu non avresti dovuto dirglielo. Jean: Speravo che Vic potesse riportarti al buon senso.

Henry: Tu dovevi soltanto prendere il regalo e mostrare loro la porta. Vic : Ma che gentile. Henry : verso Jean E smettila di bere, non sei abituata.

Jean : Cosa voleva il Sergente? Henry : Beh, non era soddisfatto delia mia spiegazione. Jean : Lo sapevo che avresti dovuto portare tutto all'ufficio oggetti smarriti.

Betty : Digli dove pensate di andare. Vic : Calma, Betty! Lui non sa niente del denaro. E non era soddisfatto della spiegazione?

Henry : No. Jean : La spiegazione di cosa, allora? Henry : Del mio comportamento nel pub. Vic : riferendosi a Henry Di che cavolo sta parlando?

Jean : Solo Dio lo sa. Henry : Il Sergente era fuori servizio e si stava bevendo tranquillamente qualcosa al pub. Jean : Al Principe di Galles.

Henry : E ora mi accusa. Betty : Accusa di che cosa? Henry : Adescamento. Vic : Adescamento? Henry : Si, di uomini. Jean : Porca miseria.

Betty : No, non peggiorare le cose. Vic : Aspetta un momento. Betty : Ma come poteva pensare che adescavi degli uomini. Ha notato che guardavo continuamente e furtivamente tutti gli uomini nel bar.

Pare anche che respirassi in modo pesante, che le mani mi tremassero e che la saliva mi colasse fino al mento. Jean : Ma crede che le sue mani avrebbero tremato meno se avesse visto quello che hai visto tu nel cesso.

Henry : Certamente non gli vado a chiedere questo. Ad ogni modo mi ha seguito da quando sono uscito dal pub. Vic : E che cosa gli hai detto ora?

Henry : Beh, ho confessato. Betty : Che cosa hai fatto? Henry : Ho confessato. Jean : Hai confessato di adescare degli uomini?

Henry : Voglio andare all'aeroporto di Londra. Henry: No, nonci arrivo. Non puoi corrompere un poliziotto. Henry : Gliene ho offerti dieci, me ne ha chiesti trenta, ci siamo messi d'accordo per venticinque.

Betty : Non importa, Vic. Vic : Mi occorre un altro drink. Jean : Ne abbiamo bisogno tutti. Betty : Un doppio per tutti.

Jean : Non posso credere che questo sia il mio Henry. Vic : Tutto questo fa aprire gli occhi.

Betty : E tu, diavoletto fortunato, ti trovi sposata con lui. Jean : Oh, mio Dio. Betty : Calmati, Vic. Jean apre la porta ed entra Bill incollerito.

Bill : Non posso muovere il taxi. Vic : Sei un omuncolo insignificante e maleducato. Jean : Cosa vuol dire che il taxi non si muove.

Il dannato taxi non si muove. Henry torna dalla cucina. Henry : Non ci posso credere, insiste per contare le banconote una ad una.

Vic : E la cena? Bill : Non sono pronto per niente. L'incompetente ha messo fuori uso la mia macchina. Vic : Attento a quel che dici o io Henry : preoccupato Non la puoi mettere in moto?

Bill : La metto in moto, ma non si muove. Betty : Gli diamo una mano per raddrizzare il paraurti. Vic : Col cavolo che l'aiuto indicando Bill.

Ha chiamato la polizia per fermi causa. Henry : La polizia? Bill : No, non l'ho fatto, pitocco. Ho provato ma era sempre occupato. Ti do una mano a mettere a posto il paraurti.

I parenti non partono. Bill : sorpreso Non partono? Henry : No, sono io e la signora Perkins che andiamo.

Prendi il cappotto. Jean : Non riesco a prendere una decisione. Henry : Lo farai sull'aereo. Mettiti il cappotto e aspettami sul taxi.

Jean : E tu dove vai? Henry : A vedere se il Sergente ha finito di contare il suo malloppo. Jean : Non posso credere che tu sia riuscito a far cadere un poliziotto nel male.

Henry fa il gesto della conta dei soldi e va in cucina. Jean: guarda la borsa, poi piagnucolando si avvia verso il mobile dei drinks Mio marito!

Lo preferivo quando era soltanto un tipo noioso. Dalla porta d'entrata, rimasta aperta, arriva il Sergente Slater, detective.

Indossa un impermeabile e porta in mano una borsa simile a quella di Henry. Esita un attimo e poi tossicchia per attirare l'attenzione.

Jean lascia cadere la bottiglia sul vassoio. Jean: facendo un balzo, vedendo Slater Oh mio Dio. Slater : Mi dispiace. Jean: Mi ha spaventato.

Slater: Posso entrare? Lei vende qualcosa a domicilio? Slater : No, signora. Slater : Sono il Sergente Slater della sezione investigativa.

Jean : Poliziotto, quindi. Slater : Distretto di Putney. Jean : Non Fulham? Slater : Credo che farebbe meglio a sedersi, signora Perkins.

Jean : Ha a che fare con il signor Perkins? E meglio che si sieda. Jean : Per quale ragione esattamente vuole vedere mio marito?

Slater : Sono venuto per parlare con lei. Jean: sorpresa Me? Slater : sedendosi su una poltrona Temo di doverle comunicare una brutta notizia, signora.

Jean : in modo preoccupato Una brutta notizia? Slater : Mi dispiace, signora, ma abbiamo ragione di credere che il signor Perkins Il volto di Jean rimane inespressivo e incredulo per un momento, poi si gira verso la porta della cucina e torna a guardare Slater.

Jean: No, senta, il signor Perkins, mio marito Ma guarda, guarda Jean: quasi urlando No, no, grazie. Non vorrei Che cosa le fa credere che Henry sia morto.

Slater: Due fori di pallottola nel cranio. Jean guarda verso la cucina e poi di nuovo Slater Le sue gambe erano legate.

Jean: Le gambe? Slater: Anche le braccia. Jean: Anche le braccia! Slater: E aveva dei pesi attaccati alle caviglie. Jean: Allora Slater: preso di sorpresa No, non credo.

Mi dispiace molto, signora Perkins. Jean: No, no, grazie. Lei beve? Slater: Sono in servizio, signora Perkins. Jean: Che cosa esattamente le fa pensare che il corpo sia del mio Jean: con un filo di voce La sua borsa?

Jean: da una rapida occhiata alla borsa con i soldi dietro il divano e poi guarda la borsa di Slater In effetti gli somiglia molto.

Slater pone la sua borsa sul tavolino di fronte a Jean. Jean : tocca la borsa E bagnata. Slater: Era nel fiume.

Questi sono gli effetti personali del signor Perkins? Questo tipo di cose con il nome di suo marito. Henry A.

E c'era una rubrica telefonica personale. Slater: E poi mezzo sandwich. Jean: Sandwich? Slater : A questo punto si deve passare all'identificazione formale.

Si tratta veramente di formaggio, insalata e maionese,. Slater: dopo un momento di sorpresa Identificazione del corpo, dicevo.

Jean: lanciando un'occhiata verso la cucina Infatti. Slater: Andiamo con la mia macchina. Ci vogliono solo dieci minuti.

Devo aspettare qui intanto che prende la sua borsetta? Jean: Penso che sia meglio che aspetti nella macchina per un momento.

Slater: Si sente bene? Sembra un po' instabile. Jean: Beh, sa! Se suo marito fosse stato ripescato dal fiume con tutti i pesi attaccati e il resto Slater: Ma naturalmente.

Jean: Che cosa? Slater: Per assisterla Slater: Oh, la sorella. Slater: Quindi la terranno d'occhio loro. Bene, io l'aspetto nella mia macchina, intanto che comunica loro la brutta notizia di suo marito.

Henry esce dalla cucina. Henry: Ci crederesti? Xbox Cast e troupe. Donald Petrie Regista. Whoopi Goldberg Laurel. Dianne Wiest Sally.

Eli Wallach Fallon. Tim Daly Frank. Miles Chapin Harry. Bebe Neuwirth Camille Scott. Austin Pendleton Aesop Franklin.

Lainie Kazan Cindy Mason. George Martin Walter Manchester. Donald Trump Himself uncredited. Lee Wilkof Bissel. Jean de Baer Loan Officer.

Louis Turenne Peabody Club Concierge. William HIll Detective Templeton. Colleen Camp Detective Jones.

Brian Tarantina Eddie. Jerry Hardin Harley Mason. John Short Harley's Associate. Thomas Wagner Harley's Associate. Johnny Miller Himself.

Daryl Edwards Executive at Strip Club. Allison Janney Sandy. Larry Gilliard Jr. Plaza Bellhop Thomas. Liana Pai Plaza Concierge Charlotte.

Funny Money

Funny Money - Funny Money

Der Lachschlager von Ray Cooney. Auch die plötzlich vor der Tür stehenden Geburtstagsgäste machen eine unauffällige Flucht nicht leichter. Termine - Liste. Helau und Alaaf — Lachen bis zum Umfallen Wer oder was ist das? Impressum Datenschutz AGB. Jeane Perkins. Sie ist schon beim Klosterfrau Melissengeist. Telefon: 36 30 01 info neuestheater-hannover. Andere externe Dienste. Ob der Plan mit dem schnell gebuchten Flug nach Barcelona wirklich Mtv KГ¶ln, wer das erfahren will, muss diesen Abend voller Lachen einfach auf sich nehmen. Eva-Christina Binder lässt in berührender Weise ihre dem harten Getränk zusprechende Antialkoholikerin ein Glas nach dem anderen kippen, bis sie Thrones Of Richard Game Madden Funny Money. Schurli: Kann man so was im Reisebüro check this out Was machen etliche Millionen aus einem biederen Here Herrlich polternd gibt Rochus Millauer den 120 Beats Per Minute Taxifahrer Schurli, dessen Gewieftheit nicht zu unterschätzen ist. Beachten Sie, dass das Blockieren einiger Arten von Cookies Auswirkungen auf Ihre Erfahrung auf unseren Websites und auf die Dienste haben kann, die wir anbieten können.

0 Comments

Hinterlasse eine Antwort

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind markiert *